Ascensori


Ieri sono stato all’ospedale per la visita di controllo semestrale prevista dal protocollo di follow-up del mio intervento dello scorso anno.

Nessuna novità, quindi tutto bene, ma il caso ha voluto che lunedì sia stata ricoverata una mia amica in quello stesso ospedale.

Finita la visita sono quindi passato a trovarla, è ricoverata al terzo piano.

Ho seguito la linea blu fino all’ascensore, ho premuto il tasto, ho aspettato.

Sono salito, ho spinto il tasto per andare al terzo piano.

Primo Piano: Oncologia A

Secondo Piano: Oncologia A e B

Al secondo piano l’ascensore si è fermato, ha aperto le porte, ma non c’era nessuno.

E’ rimasto così fermo con le porte aperte per un tempo infinito.

Poi ha emesso una sorta di grande singhiozzo, ha dato uno scossone, si è sentito un rumore simile ad un sospiro, ha chiuso le porte e mi ha portato al terzo piano: Oncologia B

C’è da capirlo, anche a lui pesa fare quelle scale….

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: