Insegnare ai docenti


Una persona che sceglie come proprio mestiere quello di insegnare, cosa dovrebbe a sua volta studiare? Che competenze gli si richiedono?

Leggete questa storia. Stiamo parlando di una classe di prima elementare. A quell’età non si va a scuola soltanto per imparare a fare le asticelle e a far di conto. È il primo approccio con le regole della nostra società, e non è per niente facile per i bambini.

Tralasciando gli altri aspetti di questa faccenda, riuscite a vedere gli errori educativi di queste due “insegnanti”?

Le maestre hanno deciso che il responsabile andava punito subito e in modo eclatante.

Primo grave errore. Punire, per di più in maniera eclatante, non serve certo ad educare.

Il problema è che nessuno dei bambini ammetteva di essere l’autore della bravata e neppure c’è stato chi ha accetto di «fare la spia», rivelando il nome del colpevole. Le due insegnanti hanno quindi scelto un singolare metodo per punire la classe. Hanno ordinato ai 23 bambini della prima elementare di mettersi in cerchio. Uno di loro ha iniziato la conta. Quando la filastrocca è terminata, il dito del piccolo era puntato contro la bimba di sette anni. A quel punto le docenti le hanno fatto indossare un paio di guanti in lattice con i quali ha dovuto estrarre lo straccio dal water, ripulendo il bagno.

Secondo enorme errore. In mancanza di un colpevole si punisce qualcuno a caso.

Io non so se vi rendete conto dell’enormità del messaggio che viene trasmesso in questo modo, anzi dell’insieme terribile di messaggi fuorvianti e negativi che vengono dati a questi poveretti.

L’ingiustizia di questa cosa, la malvagità della punizione casuale, la vergogna di subire una punizione senza avere la minima colpa…

Tornata a casa, la bambina non ha raccontato nulla a mamma e papà.

Poveraccia. Pensate al trauma che ha subito, neanche il coraggio di dirlo ai genitori.

Non è banale. Se la bambina avesse pensato di aver subito un torto lo avrebbe comunicato, ma per una bambina di quell’età gli adulti, gli insegnanti in particolare, sono degni di rispetto e di fiducia, così facilmente nella sua mente si è formata l’idea che anche lei dovesse avere qualche colpa.

Quindi meglio tacere per evitare ulteriori umiliazioni.

Oppure il trauma è stato tale da imporre il silenzio alla bambina, pur di non ricordare quei momenti.

In ogni caso un danno enorme, un episodio che segnerà la vita di quella persona. E se pensate che stia esagerando parlatene pure con qualsiasi psicologo.

«Si è trattato di una punizione eccessiva e ne siamo rammaricati. Le due insegnanti sono nuove e non hanno ancora compreso a fondo quali sono i metodi educativi che seguiamo in questo istituto. Toccherà al preside prendere eventuali provvedimenti contro le colleghe». Dall’istituto precisano quali sono i motivi che avrebbero spinto le insegnanti a punire così severamente gli alunni: «Da tempo, nella scuola si verificano piccoli atti vandalici e quell’asciugamano gettato nel bagno è solo l’ultimo episodio. Non è una giustificazione, ma è doveroso sottolineare il contesto nel quale è maturata la decisione delle maestre».

Minimizzare non serve. La domanda che ci dobbiamo fare è un’altra. Gli insegnanti sono addestrati opportunamente per praticare correttamente il loro mestiere??

Come è possibile fare errori di questo genere? Hanno mai fatto simulazioni, sono state preparate a gestire almeno i casi più semplici e quotidiani? Oppure si prende questa gente e la si manda ad insegnare sperando che tutto vada nel modo migliore?

Temo che la situazione sia proprio questa, ma non la ritengo accettabile, ne per noi che subiamo questo tipo di trattamento, ne per i docenti che si ritrovano esposti a fare questo genere di errori per mancanza delle più elementari nozioni di pedagogia e psicologia.

Io non so come vengono preparati oggi gli insegnanti, qualcuno può darmi qualche informazione?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: