Linux in tasca: Custom NimbleX


Chi mi segue sa quanto io ami le distribuzioni live. Portare in tasca in una piccola pendrive tutto il mio sistema pronto all’uso mi riempie di intima goduria… Lo so, sono un pazzo 🙂

In ogni caso eccomi qui a raccontarvi un’altra distribuzione piccola, pratica e se vogliamo anche bella.

Non vi dovete stupire se le somiglianze con la mia amatissima Slax sono tante, in fondo l’architettura di base è molto simile, visto che anche la distro che vi sto per presentare si basa sugli script Linux Live del buon Tomas… (finiremo mai di ringraziarlo?)

Bando alle ciancie, oggi vi parlo di NimbleX. Ma non voglio farvi la solita descrizione della distro, che come ho detto assomiglia molto alla cugina Slax, piuttosto voglio raccontarvi come sia possibile costruire la propria distro personalizzata utilizzando un tool online messo a disposizione sul sito di NimbleX.

nimblex0.pngSi tratta del Custom NimbleX 2, versione oramai funzionante e quasi completa di un progetto interessante che vi permette di configurare una ISO specializzata proprio per voi, con tanto di user e password preconfigurate, sfondo di default a vostra scelta e package preinstallati come volete voi.

Si inizia scegliendo il tipo di installazione che vogliamo fare, ovviamente noi non siamo qui per l’intallazione minimale, ma vogliamo probabilmente aggiungere package e cambiare qualche configurazione nel sistema. Sceglieremo quindi la configurazione reccomended che oltre a permetterci tutte le scelte preseleziona per noi alcuni pacchetti importanti.

nimblex1.png

Nella scelta delle categorie io sono andato giù tranquillo, lui ne propone alcune, io le ho selezionate tutte, lasciami lavorare ragazzo…

nimblex2.png

Si tratta ora di selezionare tra i tanti package proposti quelli che ci interessa siano inseriti di default nella nostra distro personale. Tenete conto che in seguito se ne possono sempre facilmente aggiungere, ma questi saranno preinstallati sul CD masterizzato (o sulla pennina USB).

nimblex4.png

Potremo poi scegliere lo sfondo di default del nostro desktop tra quelli proposti, o persino usarne uno da noi fornito tramite upload.

nimblex5.png

Dovremo poi scegliere user e password di root e del nostro utente, e dopo qualche secondo di attesa ecco che il sistema ci fornirà un link per scaricare la nostra ISO personale. Fate attenzione avrete sei ore per scaricarla, inoltre potete generare al massimo una distro al giorno, per non appesantire troppo il sistema.

Una volta in possesso del vostro ISO dovrete solo masterizzarlo (oppure utilizzare un tool di virtualizzazione per eseguirlo in una macchina virtuale). Ecco nel mio caso il risultato della mia distro personale che gira in un sistema virtuale VirtualBox sotto Slax.

nimblex8.png nimblex9.png

Beh io ci ho messo un po di tutto, rimanendo nello spazio di un cd da 700mb. L’occasione è veramente ghiotta, costruire un livecd personalizzato è un po il sogno di tutti, ma certo non è una cosa alla portata di tutti. Qui si riesce a fare qualcosa di molto vicino ad una reale personalizzazione, diciamo una specie di remasterizzazione, ma l’effetto è comunque simpatico ed accattivante, specie se si utilizza uno sfondo proprio personalizzato….

In ogni caso avrete in mano un sistema NimbleX funzionante, il che è già un gran piacere…

Oggi vado un po di corsa, per farlo partire da una penna USB il sistema è più o meno il solito, ma non ho fatto la prova. Se avete problemi fischiate e magari inserisco qualche dettaglio….

Buon ferragosto !

Annunci

1 Commento (+aggiungi il tuo?)

  1. Ulir
    Nov 02, 2007 @ 17:23:31

    Fiuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuu …

    Non è che mi potresti dire con parole semplici come creare dal LiveCD personalizzato NimbleX un sistema identico in una USB Pen?
    Ho visto che c’è un’icona, nella cartella se non ricordo male, Home, nel LiveCd, che dovrebbe servire alla bisogna, ma per ora la mia penna USB rimane muta, nonostante scelga come boot, USB-zip o USB-FDD, se non ricordo male.

    Il liveCd personalizzato NimbleX, l’iso scaricata e poi masterizzata, è ottimo, persino in italiano, ehehehe, in 236 MB, visto che a me servono solo alcune cose.
    Come sempre con Slax & C., visto che non sono pratico, non riesco ad andare in internet, con il modem ADSL (Alice W-Gate), cosa che invece mi riesce con poco con Ubuntu Desktop 7.10.

    Mille grazie per le tante informazioni utili, a buon rendere. ,-)

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: